L'assemblea giorno per giorno


Giovedì 25 Settembre ore 20:00

Il Sindaco della Città di Chieti, Dott. Francesco Ricci ha accolto i primissimi ospiti giunti in Abruzzo per partecipare all' Assemblea Nazionale. Il Primo Cittadino, ricevendo i rappresentanti UNPLI a Palazzo del Municipio ha espresso soddisfazione per l' opportunità data alla città teatina di ospitare la serata di avvio all' evento abruzzese.
Nelle discorso ha tenuto a sottolineare il valore ed il contributo che il volontariato offre alla società civile.
La serata è proseguita nello splendido scenario del teatro Marrucino ove il Presidente Regionale Unpli Avv.Amedeo Cappella ha sottolineato il valore straordinario che l' evento assume per la regione.
Il Presidente ha poi lodato la disponibilità delle Istituzioni, segno di un nuovo e generoso rapporto.
In una atmosfera di sobria eleganza gli ospiti hanno potuto godere dei colori, profumi e sapori di una cucina di tradizione.

Venerdì 26 settembre ore 15:00

Il Presidente Regionale Unpli Abruzzo Avv. Amedeo Cappella accogli i delegati. Nel discorso di apertura dei lavori assembleari sottolinea il valore delle attività che le Pro Loco svolgono nella promozione culturale del Paese, Consapevoli del proprio passato ma con lo sguardo rivolto al futuro le Pro Loco, afferma il Presidente rappresentano “una grande risorsa per il paese”.
Il Presidente conclude con l'auspicio che ogni ospite possa portare con se qualcosa della terra d'Abruzzo.
Il Vice Sindaco di Montesilvano ha salutato i delegati presenti in Assemblea .
La politica riconosce alle Pro Loco un ruolo strategico nella valorizzazione e promozione dei territori italiani. Intervengono in Assemblea On.Roselli, On.Costantini, il Senatore Piscitelli. “In questo ultimo decennio il nostro Paese è declinato nella scaletta delturismo internazionale dal secondo al decimo posto. Un declino maturato lentamente” questo afferma Lazzari nell' illustrare il tema dell'Assemblea Pro loco una risorsa per il paese.”E' necessario” aggiunge “l’approfondimento sul tema, sarà la costante che ci dovrà accompagnare nel corso del prossimo quadriennio, al termine del quale consegneremo il nostro libro bianco sul turismo”. Nell' intervento l'Avv. Dalla Vecchia afferma che in un contesto troppo spesso incapace di strutturare l' offerta turistica, le Pro Loco rappresentano ilmotore di rilancio delle realtà comunali e locali. La Marca Italia deve essere identificata nei valori e contenuti espressi dalle identità locali, e che occorra una politica di sistema che possa sostenerle, in un processo virtuoso di affermazione. Questo sostiene il Prof. Landi Docente di Universitario di Strategie Turistiche che nel concludere propone l' istituzione di un Osservatorio che studi le potenzialità e le criticità dei sistemi turistici locali.

Sabato 27 settembre 2008, Sessione mattutina

Vulcanico come sempre il Presidente Claudio Nardocci ha riaperto i lavori assembleari e con l' entusiasmo che contraddistingue il suo impegno, ha raccontato un quadriennio di impegni nel corso del quale la crescita costante del movimento, testimoniato dall' aumento del numero delle Associazioni, ha reso possibile l' offerta di nuovi servizi e sopratutto la promozione di nuove iniziative. Senza trascurare nulla ha sottolineato le importanti attività in favore dei giovanirealizzate attraverso il servizio civile nazionale. Ha poi indicato nello sviluppo di specifiche competenze e la formazione di un forte know how le ragioni del processo evolutivo che ha investito l' Unpli, consentendole di assumere un ruolo importante nell' area del volontariato e dell' associazionismo. Nel concludere il Presidente ha esortato a guardare con fiducia i nuovi traguardi nella convinzione che le Pro Loco sapranno trasformare le sfide in nuove risorse per il paese.

L' intervento del Dott. Giovanni Cocco Direttore Generale Istituto Nazionale Ricerche Turistiche partendo dall' analisi delle criticità del settore ha indicato nel coordinamento tra associazioni e operatori economici la strategia per superare le difficoltà che imbrigliano il settore turistico.
Attraverso il sinergico rapporto tra realtà imprenditoriale e associazionismo, aggiunge il Dott. Giovanni di Cocco, si potrà realizzare il superamento delle debolezze, di un settore quello certamente, strategico per il paese e liberare così importanti risorse.

I lavori assembleari sono continuati con la premiazione dei progetti dei ragazzi del Servizio Civile Nazionale alla presenza del Senatore Borea Direttore Generale Servizio Civile che halodato la straordinaria funzione che l' Unpli, Ente di Prima Classe, svolge per i territori ed i piccoli luoghi d' Italia, attraverso lapresenza dei Volontari del Servizio Civile. Ha, poi, sottolineato come i progetti siano una occasione per sanare le fratture generazionali che condizionano e caratterizzano le società contemporanee. Per il Senatore Borea viene così attuato, attraverso i progetti di recupero della memoria storica dei luoghi, anche il legame tra uomini e donne distanti solo nel tempo.

Mario Perrotti, Responsabile Nazionale Servizio Civile, introducendo la premiazione dei Volontari del Servizio Civile è tornato a sottolineare il contributo da loro dato alla crescita ed allo sviluppo delle Pro Loco. I volontari sono vero capitale umano, vera risorsa per il Paese e per le Associazioni impegnate nella valorizzazione delle risorse del territorio.

Si è poi proceduto alla premiazione .


Regione
Provincia
Pro Loco
Titolo Elaborato
Volontari
Premio
Puglia Foggia Monte S. Angelo
LE TRADIZIONI IN PUGLIA – ITINERARI TURISTICO CULTURALI -PROVINCIA DI FOGGIA
La Torre Nicoletta, Piemontese Vincenzo, Rinaldi Mariangela
Lazio Latina Priverno
LE GENTI VOLSCE ED I NUOVI TERRITORI
Colatosti Antonella, Della Rocca Roberta, Venditti Isabella,
Calabria Cosenza Parenti
PARENTI : PAESE FATTO A CROCE
Belcastro Eveline, Gurascio Emma,Vizza Marianna
Campania Benevento Dugenta
LA STORIA E I NUOVI ORIZZONTI
Di Cerbo Annunziata, Di Cerbo Antonio,Di Caprio Patrizia
Friuli Udine Val Resia
LOR PARTIVANO PER IL MONDO…GLI ARROTINI DI RESIA
Bobaz Sara ,Micelli Laura

Sabato 27 settembre 2008, Lavori pomeridiani ore 15:00

L' Assemblea ha accolto il Senatore Carlo Giovanardi Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con Delega alle Politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile. Il Senatore ha salutato i Volontari presentiricordando loro il dovere alla tutela della Patria da compiere attraversola condivisione dei valori comuni e fondanti l' ordinamento democratico. Il senatore ha testimoniato l' importante lavoro svolto dall' Unpli nell' ambito del Servizio Civile Nazionale.
Alla ripresa dei lavori, l' Assemblea ha per acclamazione confermato Claudio Nardocci alla guida dell'Unione Nazionale delle Pro Loco d'Italia.

Presentazione dei candidati alla carica di Revisore dei Conti e dei Probiviri.
Il Dr. Raffaele Trivilino Direttore del Patto Territoriale “Sangro Aventino” ha illustrato l'esperienza di grande successo, dell'Aventino Card. La Sangro Aventino Card è una carta dei servizi che garantisce molteplici sconti, dai servizi turistici all' acquisto di prodotti tipici.L' esseprienza assume rilevanza nell' ambito della generale politica di arricchimento e completamento dell' offerta turistica locale, ponendo in dilattico rapporto i diversi attori interessati. Nel concludere l' intervento dinanzi all' attenta platea, il Dr.Trivilino ha indicato come assolutamente proficuo sia stato, anche nell' attuazione di questo progetto, il rapportoinstaurato con il mondo delle Pro loco locali.
Presentati il programma gestionale SW “Archimede”, il progetto SOS Patrimonio Cultura Immateriale e l'esperienza della Bibliomediateca di Civitella d'Agliano. I progetti nascono dall' intento di stimolare le comunità locali alla tutela consapevole del patrimonio culturale.
“Dalla cultura della festa alla festa della cultura”questo il cambiamento che le Pro Loco stanno maturando, afferma Tommasello Responsabile del Dipartimento cultura Unpli, nella sua relazione. Sottolinea inoltre l' impegno alla tutela del Paesaggio inteso come il luogo nel quale una comunità si riconosce e che, quindi, deve essere tutelatocome segno di identità.
Nella relazione Mario Barone ha analizzato le questioni riguardati la SIAE.
L' impegno alla formazione ed alla costruzione di competenze elevate è, afferma Mario Perrotti nella sua relazione, presupposto indispensabile per realizzare nuovi traguardi.
Giannarelli ha affrontato il tema,della Sicurezza sul Lavoro, tema che riguarda anche le attivita che le Pro Loco, ed ha sottolineato come l' aumento delle responsabilità impone un maggiore conoscenza delle normati in vigore.
A conclusione dei lavori assembleari Lazzari ha illustrato il Servizio Volontario Europeo.